PARTITI POLITICI

 

”Politica significa concetto governativo.”

 

 

LA NAZIONE

 

Il conetto nazionalista nel sentito politico generale del nostro tempo si riallaccia all’esistenza di un governo che poi questo rappresenta lo Stato.

Lo stato è una istituzione ed il governo ha il diritto assoluto di decisione.

Una nanzione si compone con frontiere geogafiche differnti e come cosi può esere composta da culture e etnie differenti. Uno Stato con o senza religione si chiama Nazione.

Qui, devo precisare che in altri sentiti politici una nazione può essere goevernata senza stato.

 

Cittadino ed un noi-persona.

Tu come persona sei definito cittadino e come tale sei ”inserito” in una Nazione con diritti e doveri. I una nazione cosidetta democratica per dovere o per responsabilita potrai votare per un partito politico.

Votareper un partito politico significa anche votare per uno o più ledare che poi a sua volta questi faranno leggi, cambiamenti, diritti di proprietà e cosi via.

Tutta la Terra è gestita dagli uomini, questi, con pretenzione pazzesca, si son inposti il diritto di proprietà… del Mondo. Se fosse cosi, che gestire si riallaciarebbe al diritto di benessere, sopravvivenza, ugualta e cosi via, dovrebbe esserci dunque posti nel mondo dove gli uomini non gestiscono, ma cosi non è il caso! Dunque, il caso della gestione di prorpietà è il resultato del cervello umano dove la volonta attraveso il bisogno possesivo si è trasformata in pazzia.

 

Un cosmopolita (cittadino del mondo) una persona senza stato, ma sottoposto alle leggi del paese in cui è ospite, di passaggio o abitandoci permanente.

Leggendo la definizione di cosmopolite ti sara chiaro un dettaglio: essendo la persona senza stato ma obbligato a sottoporsi alle leggi dei paesi di passaggio c’è una realzione alla gestione=proprietà e dunque la violenza. Il dilemma della liberta individuale non è risolto.

Oggi c’è un altra definizione per la persona che cerca la libertà e la pace: NOI-persona. Questo è un individuo che ha come fine la libertà individuale.

 

Un NOI-persona è un ricercatore della realta basata sulla non violenza. Questo ricercatore della verità materiale e spirituale che include dunque la saggezza con pace e liberta, lotta per la realizzazione di un nuovo essere i un mondo futuro elevato. L’istrumento, come primo passo per la realizzazione la NOI-Società ed alter nazioni indipendenti funzionalmente basate che su una idea politica o quelle di comportamento, è il nuovo concetto democratico della “Democrazia Divulgata).

 

 

LA POLITICA

 

La politica centralizzata.  

Il modo attuale piu conosciuto nel mondo e adattato nella gestione politica è il tipo nazionalista. Ma, per obbligazione o con scelta libera si sono create unioni cosidette federaliste con nuovi diriti e nuovi doveri. Queste unioni, federazioni, confederazioni o che alter nominanze gli si imponga significa generalmente una nuova bandiera che simbolizza l’unione e un nuovo governo che stabilizza o governa i governi addetti, soggetti o allacciati a questa unione.

D’altra parte, c’è un’altra realta politica a quella centralizzata, questa si chiama la politica decentralizzata.

La politica decentralizzata.

L’aspetti economici e non meno che sociali della politica decentralizzata si impiegano da certe politiche centralizzate. Questo miscuglio di realtà o di contraddizioni fa si che è difficile definire ideologicamenta chiaro il tipo di governo o di ideologia che governa una nazione. Si tratta dunque di un concetto evolutivo, tattica o strategia politica?    

La realta basica, ideologica e primaria di una politica di decentralizzazione sta nel fatto del concetto d’indipendenza. Si tratta di una suzzistenza di piccole frazioni sociali o ekonomiche a livelli differenti come regionali, nazionali o internazionali.

Nel mondo politico nazionale o di unioni statali conosciute nel nostro tempo, la polititica ideological di decentralizzazione sussiste in due aspetti: il passivo ed l’attivo.

Aspetto attivo.

La politika contro la repressione per esempio della maggiorità sulla minorità o viceversa. L’ uno contro tutti o tutti contro uno… Una politica di scontro, di confrontazione di sterminio o di sopravvivenza. Aspetti conosciuti si basanao dunque sull”ANTI”. Anti stato, anticlericale, antinazionale, antigerarchico e cosi via.

Aspetto passivo.

Persone che vivono l’aspetto passivo di una politica di decentralizzazione si basano generalmente sui principi della non violenza.  E là, dove è possible realizzare questi aspetti di decentralizzazione sono generalmente in paesi democratici. Li, si costruiscono vita famigliari di tipo collettivo, pedagogie alternative, relazioni ekonomiche piu o meno con medesimi interessi come per esempio artigiania, prodotti ecologici, forme sociali alternative.

L’aspetto passivo di questa realità sta giusto nella scelta della resignazione…

La positivita della NOI-persona.

La differenza fra le persone che sostengono una politica di centralizzazione o la politica di decentralizzazione e la NOI-persona si distingue nel fatto che il ”NOI-persona segue il pricipio che tutto è possibile” ed il fine sta nel fatto della ealizzazione di ”comuni autonome in una NOI-Società”.

 

 

I PARTITI

 

Le frontiere.   

Se il mondo fosse senza frontiere, probabilmente la formazioine dei partiti politici sarebbe differente, ma si deve dunque ammettere che il fine ideologico, religioso o di altro interese sarebbe uguale.

 

Partiti e movimenti sociali.

Ci sono partiti che non si basano su principi ekonomici ma su fattori sociali. Per esempio partiti ekologici. Questi, si basano sul fatto della qualità della vita sociale parzialmente rilacciata al modo di produzione e consumazione piuttosto che ha una strottura di governo nel senso totale di una societá.

Dando un esempio, gli ekologici contribuiranno a far si che nel caso di una produzione di armi, l’industria rispètti l’ambiente, ma non ha nesuna relazione con il commercio delle armi.

Mentre invece una politica basata su ideologie e filosofie e dunque rilacciate non solo all’ekonomia ma anche al tipo di komportamento umano, queste sono presenti in tutto il prospetto governativo umano.

I partiti ekologici o cosi come altre varianti di movimenti sociali e nonchè religiosi sono destinati a restare in emarginazione o skomparire.

Questi partiti o movimenti che sono in sè fenomeni sociali possono a sua volta essere impiegati da altri partiti politici per dar forza alle proprie ragioni. Ma, non dimentichiamo che queste formazioni emarginali esistono solo in paesi democratici e che anche possono influire positivamente per il miglioramento della vita sociale.

 

Fenomeni secondari di partiti politici o religiosi.

Qursti sta nel fatto che partiti e religioni conducono la divulgazione delle proprie idée attraverso infrastrutture tipo skuole, sport, sindacati e prfino gestione di gruppi lavorativi e sociali.

 

Fenomeno sociopolitico.

Questo si presenta nel fatto della politica di quadro. Cioè, nella politica nel senso generalizzato abbiamo due forze centrali, due quadri che vanno o che sono in opposto: quadro di sinistra e quadro di destra.

Nel senso del fenomeno sociopolitico voglio definire gruppi di formazione dissidente, di rotture governative o ideologiche che portano alla formazione di nuovi partiti con formazioni di quadri con piu o meno importanza politica some centristi, estremisti e perfino extraparlamentari.

 

 

Gli ANTI

 

All’estremita di queste strutture e ai prorpri quadri politici centrali di destra o di sinistra, abbiamo I cosidetti “ANTI”.

 

Restando nel fenomeno sociopolitico relazionato  agli ANTI dunque, qui troveremo vegetariani, gruppi di azzinone diretta, kollettivisti, individualisti, autonomi, federalisti, internationalisti, forme extra parlmentari, ultra, anarchici, anarcosindicalisti e cosi via.

 

Qui, devo precisare che oggi abbiamo un nuovo fenomeno sociopolitico con apetti unici ed è il NOI-MOVIMENTO PERSONALE. Questa visione politica distinguee e riallaccia 

tutti i pensamenti politici in un quadro al fine di realizzare queste politiche in comuni indipendenti, senza dunque opposizione politica.

 

 

SUPERQUADRI (centralizzazione) 

 

I superquadri si dividono anche questi in due quadri: Partiti politici con politica di centralizzazione e gli ANTI con politica di decentralizzazione.

 

 

Il superquadro.

Il superquadro, questo è il fatto medesimo della centralizzazione. Una centralizzazione poilitica di partito o di movimento con funzionamento statale o in che altra forma si manifesti. Una politica dove la decisione di convergenza demokratica o dittatoriale funziona com comandi dati dall’alto al basso si trasforma in super quadro di destra o di sinistra che sia. 

 

La destra

La politica di destra si è sviluppata in differenti forme che si riallacciano ai bisogni principalmente ekonomici e in relazione all’evoluzione sociale.

Il quadro politico della destra è costituito da correnti reazionarie, conservative, liberali, religiose, corporativiste e reformiste.

Anche in questo quadro abbiamo almeno 3 varianti  varianti.

1) La politica monarchicha e fascista per esempio, queste non possono funzionare senonchè basandosi su forme dittatoriali dove l’opposizione politica dunque è in assoluta minorita senza dititti di decisione o che sia abbolita.

2) Politiche imperiali, monarchiche di vecchio stampo, personalita militari o civili che si approriano del “potere” com modi democratici ambigui o con cosidetti colpi di stato e che conducono una politica definitive o pressochè autarchica sono politiche totalmente autoritarie.

3) La politica di destra capitalista com differenti funzioni democratiche.

 

Culto di persona e di materialismo sono alla base di questi fenomeni politici e sociali.

 

 

La sinistra

La sinistra politica, restando nell’ambito del nostro tempo è un quadro politico giovane.

Benchè la base di governo abbia livelli di centralizzazione che vanno fra procedure democratiche a procedura dichiarate dittatoriali, qusta mantiene anche relazioni con una politica di sinistra di base tipo “ANTI”.

 

Qui, concetti di ateismo e religione si confondono.

 

 

 

DECENTRALIZZAZIONE.

 

Gli ANTI

Gli ANTI per esempio non esisterebbero se questi avessero avuto la possibilita di realizzaesi totalmente o parzialmente.

Gli ANTI-puri.

Gli ANTI nel senso puro della parola si distinguono da alter imitazioni attraverso la loro chiarezza ideological che si basa sulla demokrazia diretta (komitati) che sono poi storicamente di stampo revoluzionario. Queste varianti di ANTI-puri sono I Libertari, anarchici, anarcosindacalisti, anarcocomunisti e anacosocialisti…

 

 

Fini ideologici di partito.

 

Le ideologie capitaliste: il profitto dei lavoratori si concentra nelle mani dell’impresario o dei gestori.

Queste sono di destra, politiche di Stato, stampo demokratico o dittatoriale col fine di potere e denaro.

Le ideologie socialiste: il profitto dei lavoratori si distribuisce alle masse lavoratrici.

Queste sono di sinistra con stampo democratico o dittatoriale di elite e non meno pecunario.

 

 

 

IL SOCIALISMO.

 

In riguardo al concetto socialista qui si deve dare una piu ampia informazione inquanto il socialismo in sè nelle sue varianti è piu complicate della forma capitalista.

 

Socialismo libertario o anarchico.

Il socialismo libertario si basa sulla decentralizzazione. Il lavoro si basa su un’alta responsabilita del lavoratore sia al piano produttivo che gestionale. La dove la possibilita di turno nella produzione come nella direzioen è possible,la pratica si conforme alla realta della situazione.

 

Socialismo di stato

 

Il socialismo di stato ha le sue radici storiche su due fronti. Dunque, il ocialismo proletario ed il socialismo demokratico.

 

Il socialismo proletariato.

Il socialismo proletario piu conosciuto è il marxismo. Qui dunque si tratta di un socialismo centralizzato e di stato in transizione verso un nuovo fine concettuale cioè il komunismo.

Il komunismomarxista non si è mai realizzato in nessuna di quelle nazioni dove questo fine fu in atto e neppure attualmente, anno 2006, non esiste una nazione cosidetta komunista.

Il komunismo marxista ha due fini.

Il primo, è la formula socioekonomica: ciascuno da a seconde delle sue possibilita a ciascuno secondo I suoi bisogni. In parole povere; lavori tu 8 ore al giorno dividerai dunque lo stipendio via tasse e cosi via con chi non ha potuto lavorare per queste ore stabilite.

Il secondo fine è la dissoluzione dello Stato come dittatura, trasformandosi dunque I un solo meccanismo socioeconomico umano.

A secondo il concetto primario socialista-comunista-di stato e che una rivoluzione internazionale armata attraverso la dittatura proletaria è necessaria per raggiungere il fine.

 

Il socialismo democratico.

Il socialismo di stato è centralizzato. L’ammisnistrazione statale o parzialmente statale decide sul salario e sui bisogni ekonomici nazionali e sui bisogni sociali.

Il socialismo democratico tipico del nostro tempo è un socialismo di stato. 

Questo socialismo di tipo nazionalista ed è un’organizzazione governativa di stato che assorbe una parte di valore del capitale privato e nazionale per la propria esistenza governativa e per il beneficio generale del popolo. Questa attuazione va attraverso la procedura di tasse, investimenti (possessione anche internazionale) e prestiti (per esempio sotomissione a prestiti internazinali).

Un governo democratico socialista include la liberta di partecipazione dei partiti di opposizione al governo e anche cambio governamentale direttivo e dunque un governo d’opposizione è possible.

 

 

 

 

UNICO

 

Il NOI-MOVIMENTO PERSONALE (NOI-MP)

 

L’essenza ideological della piattaforma politica del NOI-MOVIMENTO PERSONALE fra le diverse proposizioni politiche è: “Un socialismo donatorio, un liberalismo economico con pensamento libertario.”

Nel NOI-MP si preconizza una politica elevate e dunque di collaborazione, di realizzazione, un nuovo e proprio concetto democaratico “Democrazia divulgata”. Il concetto della democrazia divulgata che poi non è che una democrazia temporale è all’opposto di una politica di sottomissione che si pratica fra gli statisti e antistaisti dei nosti di.

 

Commento

Per semplicizzare, rendere piu comprensibile I concetti dei programmi politici di partiti e movimenti inseriti nel cerchio del NOI-MOVIMENTO PERSONALE e che dunque sono la piattaforma politica globale del VI-PR, si può dunque riesumere questi programmi, analisi e citati benchè apparentemente contraddittori, in un medesimo fine: una società umana terrestre e universal equilibrata.

 

Nuove idée bisognono tempo per maturare ma, il nostro pensamento positivo basato sulla liberta individuale da già accenti e accenni positivi.

 

 

Tor Svärdtorp

www.vi-pr.com